O

 

 

1) ́c - sm. occhio, organo della vista; vista | a c = a occhio, approssimativamente | vch c = saper vedere e valutare | anca lc el vl la sa part = anche locchio vuole la sua parte = lapparenza ha il suo valore | cust la ls di c = costare la luce degli occhi = costare moltissimo | da n c = dare uno sguardo (per curare o accudire) | pel f i c = 1. aguzzare la vista. 2. guardare con meraviglia | pag l c = appagare la vista | sar gi n c = chiudere un occhio, sorvolare, fingere di non vedere | tign dc = tener docchio, controllare | tir lc = attirare lo sguardo, lattenzione || ́c de la Madna sm. pl. veronica querciola (Veronica persica Poir.) || accr. ugin.

2) ́c - sm. gemma di una pianta: nsid a c = innestare a gemma.

ca (chi) (CA) - ca (chi) (CH) - sf. 1. oca | nda n ca = dimenticarsi, essere distratti | ca paduna = donna sciocca. 2. gioco popolare del passato.

ciu (CA) - ciu (CH) - inter. occhio!, attenzione!

1) ́f - sm. uovo: ciaer df = albume, rus df = tuorlo, f sbatǜt = uovo sbattuto | f dr = uovo sodo | f en camìsa = uovo in camicia | pin cme n f = 1. completamente pieno (di un contenitore). 2. sazio (di una persona) | fa n f f del cavgn = fare qualcosa di eccezionale, di non consueto | l fac en f en cin = successa una cosa del tutto anomala, straordinaria.

2) ́f - inter. no, macch, come non detto.

ognantǜn (CA) - ognintǜn (CH) pron. indef. sing. ciascuno, ognuno.

ognitnt - avv. di tanto in tanto, talvolta, talora.

oh - inter. oh! (espressione di dolore, sdegno, ma anche gioia, lieta sorpresa): oh pra mi! = oh povera me!, oh che bl! = oh quanto bello!

la (li) (CA) - sf. olla | (prov.) fla gi 'n de l'la = aver paura, spaventarsi / CH la.

Contenitori in terracotta erano molto usati un tempo per la conservazione del grasso cotto di maiale, del burro cotto o dellolio.

li (CA) - li (CH) - sm. olio | i li sant = lolio consacrato per lamministrazione dei sacramenti | el tgn gi gna i li sant = riferisce tutto quello che gli stato detto, non riesce a mantenere un segreto.

olsapiglsa (olsapiglsi) (CH) - sf. come piglsa.

lt (lta-lti) (CA) - lt (lta-lti) (CH) - agg. alto.

lum (CA) - sm. olmo (pianta e frutto, una piccola bacca nera) / CH lum.

olum (CA) - sm. olmo (pianta) / CH ulum.

m (CA) - sm. uomo; marito: el m m = mio marito || dim. umn || dim. umt - cfr. umt || dispr. umsc / CH um.

ngia (ngi) (CA) - sf. unghia, artiglio | mt f i ngi = far valere le proprie ragioni con atteggiamento prepotente e minaccioso | mtech s i ngi = impadronirsi con prepotenza, e magari con frode, di qualche cosa | vch i ngi lnghi = avere la tendenza al furto, essere cleptomane / CH ngia.

pul (pui) - sm. terreno coltivato.

Fertile terreno, per lo pi pianeggiante, a coltivazione mista (vite e cereali) e non senza qualche pianta da frutto, come peri, peschi, fichi.

1) r - 1. sm. sing. oro. 2. sm. pl. seme di denari (o quadri) nel gioco delle carte.

2) ́r - sm. orlo, ciglio, margine: sta f a r del mr = stare sul ciglio del muro.

ra (ri) - sf. flatulenza gastrica, riflusso gastrico (cfr. brc-2)): tr s nra = scaricare aria dalla bocca | ra vestda = rigurgito | tign lra = trattenere laria (detto di recipienti o tubazioni con una bolla daria che impedisce i travasi) | nda a lra = 1. darsi al bel tempo. 2. andare in malora.

rbeda (rbedi) (CA) - sf. striscia di terreno incolta e in genere poco fertile al limite di un fondo.

rghen - sm. organo; persona sfaccendata e poco attiva.

rlu (rlu) (CA) - rlu (rli) (CH) - sm. 1. orlo (riferito a vestiti, tovaglie, fazzoletti): fa s n rlu = cucire lorlo. 2. orlo, sommit di un contenitore: pin fin a lrlu = colmo fino allorlo.

rp (rba-rbi) - agg. (e s.) orbo, cieco | bti de rp = botte a non finire.

rs (CA) - sm. orso | mal de lrs = irritazione anale / CH urs.

Si ricorda lusanza del 2 febbraio l f lrs de la tna per dire che la brutta stagione ormai alle spalle (cfr. gin).

rt (CA) - rt (CH) - sm. orto: fa s lrt = preparare lorto | l mga la strda de lrt = non un tragitto corto e agevole.

s - sm. osso (umano e animale): rmpes ls del cl = rompersi losso del collo | l pl e s = magrissimo | s de mrt = osso da mordere o osso di morto (gioco di parole che d il nome a un dolce fatto con albume, zucchero e nocciole) || dim. usegatn.

osbǜs - sm. ossobuco.

stia (sti) - sf. ostia.

sum (CA) - sum (CH) - sm. odore | te f sent lsum de la crscia = ti faccio sentire lodore del bastone = te le suono di santa ragione.

t - 1. agg. num. card. otto 2. sm. sing. il numero otto. 3. sm. sing. lanno 1908. 4. sf. pl. le ore otto (o le venti) | enć t = fra otto giorni.

tru (1: tri, tra-tri; 2: tri) (CA) - tru (1: tri, tra-tri; 2: tri) (CH) - 1. agg. indef. altro. 2. pron. indef. altro: i tri i fghi cme i vl = gli altri facciano come vogliono, l sci ltru = ecco che arriva laltro (spregiativo), dmen dtri = dammene (degli) altri, dmen di tri = dammene di altre persone | ghe n avǜt tru = ne ho avuto abbastanza (oltre il normale, troppo).