M

 

 

ma - cong. ma: mga laurt tant, ma su strach mrt = non ho lavorato molto ma sono stanco morto.

mc - sm. sing. maggio.

macc - sm. stupidotto.

maccu (macchi) - sm. come macc.

macarn - sm. maccherone; sciocco || dim. macarunn.

macl (maci) - sm. macello; disastro: l scs en macl = avvenuto un disastro.

macelr - sm. macellaio.

machgn (machgna-machgni) - agg. grumoso (di frutto o cibo); duro, tufaceo (di terreno).

mchina (mchini) - sm. macchina | mchina de cs = macchina per cucire | mchina de 'naquà = macchina per irrorare la vite|| dim. machinta (CA) - machinta (CH): machinta de la brba = rasoio, machinta del caf = caffettiera | a machinta = velocemente, senza cura.

machin (mi mchini, machint) - tr. macchinare, pensare e ripensare per trovare una soluzione.

machinri - sm. congegno complesso di macchine.

maciavlica - sf. sing. 1. marchingegno. 2. espediente.

madalna (madalni) - sf. mantide religiosa (insetto) || madalna di ĺch (con lo stesso significato).

Madna - sf. sing. Madonna: el capitl de la Madna = la cappelletta dedicata alla Madonna || madni - sf. pl. bestemmie: tac f a madni = dare in escandescenze bestemmiando.

madrgna (madrgni) - sf. matrigna.

maest - sf. immaginetta sacra (sin. santn).

mastra (mastri) - sf. maestra elementare.

mastru (mastri) - sm. maestro elementare.

mfia - sf. sing. boria, alterigia.

mafis (mafisa-mafisi) - agg. borioso, superbo, altero.

maggna (maggni) - sf. 1. imbroglio, inganno. 2. magagna, difetto.

magagn (mi maggni, magagnt) - intr. ingannare, imbrogliare; barare al gioco delle carte.

magagnn - sm. imbroglione, baro.

magri - avv. magari.

magnch - sm. maggengo, propriet di pascoli, prati e boschi con baita sui monti.

mgia (mgi) - sf. maglia, punto di lavoro a maglia.

1) magir (magira-magiri) - agg. maggiore, pi grande.

2) magir - sm. maggiore (ufficiale).

magistra (magistri) (CH) - sf. fragola / CA maistra.

magnn - sm. magnano, lattoniere.

Da ricordare i magnn della Valmalenco, che andavano di paese in paese ad aggiustare pentole, secchi e tegami.

mgru (mgri, mgra-mgri) - agg. magro; misero | l mgra! = dura!

magn - sm. accoramento, nostalgia: el ghà l magn = gli viene da piangere.

magunnt (magunnta-magunnti) - agg. accorato, sconsolato.

magǜt - sm. manovale, garzoncello del muratore.

mi - avv. mai.

mai (mi mi, mait) - tr. mangiare || mai f́ tr. svendere, dilapidare - cfr. mait.

maida (maidi) - sf. mangiata, scorpacciata.

maiadl (maiadi) (CH) - sm. merenda, spuntino.

maiarni - sm. abitante di Chiuro (scherzoso).

Lepiteto, usato dagli abitanti dei paesi vicini di mezza costa, sottolinea il fatto che Chiuro era in posizione geografica meno favorevole, un tempo vicino a stagni e acquitrini; gli abitanti, quindi, potevano nutrirsi, a detta dei rivali, solo di rane (cfr. trumbn).

mait (maida-maidi) - agg. smangiato, eroso (p.p. di mai).

maíla (maíli) - sf. raganella, strumento di legno per produrre rumore (cfr. girla).

maistra (maistri) (CA) - sf. vedi magistra (CH).

mastra - sf. sing. siero acido, usato per preparare la ricotta.

mai - agg. solo nellespressione fn mai = fieno del primo taglio.

maiǜca (maiǜchi) - sf. come maiǜch.

maiǜch - sm. clava, matterello.

Era lattrezzo con il quale si batteva, su un ceppo, una manciata di canapa allinizio della lavorazione di questa fibra.

main - sm. mangione.

ml (3: mi) - 1. avv. male, malamente, in malo modo | sints mal = svenire | l mal fa = difficile. 2. sm. sing. male | nda de mal = deteriorarsi, guastarsi (riferito ai cibi) | vghen a mal = risentirsi, offendersi, adontarsi. 3. sm. dolore, malattia: mal de crpa = mal di testa | mal cadǜch = epilessia | mal de la prda = calcolosi renale | mal de la furmga = corea, ballo di S. Vito | mal del lanch = malattia che colpisce le mucche (si rivela con lindurimento della pelle sulle costole quando prendono freddo al pascolo) | mal rusn = male rossino (malattia dei suini che si manifesta con chiazze rosse).

malandc (malandcia-malandci) - agg. malandato, malridotto; in cattivo stato di salute.

mals (mi me mli, malt) - intr. pron. 1. ammalarsi. 2. mettersi a letto in attesa del parto - cfr. malt.

malt (malda-maldi) - agg. (e s.) malato (p.p. di mals).

malavia (CA) - malav́ia (CH) - sf. sing. malavoglia, indolenza.

maled (mi maledsi, maledc) (CH) - tr. maledire, lanciare improperi e maledizioni / CA malid.

maledct (maledcda-maledcdi) - agg. maleducato, incivile.

malegsc (CA) - sm. pl. steli del granoturco.

Venivano dati alle mucche dopo labbeverata.

malfidnt (malfidnta-malfidnti) - agg. diffidente, sospettoso.

malfzi - sm. pl. errori, guasti.

mlga (mlghi) - sf. mandria, gruppo di bestie al pascolo | lev s na mlga de sct = crescere una prole numerosa (scherzoso).

malid (mi malidsi, malidc) (CA) - tr. vedi maled (CH).

malmarendt (malmarendda-malmarenddi) - agg. nervoso, di cattivo umore.

malmaridt (malmaridda-malmariddi) - agg. (e s.) sposato male, accoppiato con persona non idonea; convivente illegale.

malmusts (malmustsa-malmustsi) - agg. scontroso, introverso, permaloso, poco socievole.

malnt - sm. disgraziato, sciagurato.

malgn (CA) - sm. malanno, malattia (di cui difficile stabilire lorigine) / CH malgn.

malrsc (CA) - sm. ontano di monte (Alnus viridis (Chaix) DC.) (cfr. unsc).

malparda (malpardi) - sf. situazione scabrosa e difficile: vedǜt la malparda e su ndac = ho visto che si metteva male e me ne sono andato.

maltait - sm. pl. maltagliati; penne, mezze penne (pasta).

maltracensm (maltraciaensm-maltraciensm) - agg. male in arnese; individuo trasandato nel vestire e sregolato nel comportamento.

maltracensma (maltraciaensma-maltraciensma) - agg. come maltracensm.

malgn (CH) - sm. vedi malgn (CA).

malra - sf. sing. malora | de la malra = della malora (cfr. galra).

malvulentra - avv. malvolentieri, di malavoglia.

mma (mmi) - sf. mamma, madre.

mamalǜch - sm. mammalucco, persona sciocca.

mn - sf. 1. mano | tign a man = risparmiare | da na man = aiutare | lavasen i man = disinteressarsi | das la man = tenersi per mano | vch s la man = essere esperto in qualcosa | s gi de man = essere fuori allenamento | töch s la man = prendere dimestichezza | f de man = lontano, scomodo. 2. strato, passata: na man de verns = una passata di vernice. 3. giro (nei giochi di carte): s de man = essere il primo a cominciare nel gioco || dim. manna - cfr. manna.

manc (mi mnchi, manct) - intr. mancare, essere assente | sents manc = avere la sensazione di svenire.

mand (mi mndi, mandt) - tr. mandare, inviare || mand gi (CA) - gi (CH) tr. 1. deglutire. 2. sopportare || mand f́ tr. emettere; divulgare.

mandda (manddi) - sf. mandata, giro della chiave nella serratura.

mandrn - sm. straccio, cencio; vestito malandato.

mnech - sm. manico, di qualsiasi attrezzo: mnech del fil = manfanile | a mnech ḿla = in fretta, senza tregua: laur a mnech ḿla = lavorare indefessamente.

mnega (mneghi) - sf. 1. manica di un vestito | vs de mnega lrga = essere generoso; essere largo di vedute | vs en ghe la mnega = godere le simpatie e i favori di qualcuno | ult int i mneghi = rimboccrsi le maniche, mettersi a lavorare di buona voglia | l n tru par de mneghi = un altro paio di maniche = tuttaltra cosa. 2. combriccola, banda di malintenzionati.

manegi (mi mangi, manegit) - tr. maneggiare, manovrare, usare con perizia un attrezzo.

manegin - sm. maneggione, intrigante.

manemn - avv. man mano, via via, a poco a poco.

manra (manri) - sf. maniera, modo: i bli manri = i modi gentili di comportamento, l fac a la sùa manra = un tipo un po originale.

manscia (mansci) - sm. maniglia; manico (di tazza, brocca o altro).

manta (manti) - sm. maniglia, impugnatura | a manta = velocemente, di gran carriera.

manvul (manvui, manvula-manvuli) - agg. maneggevole, di facile uso.

manezn (CH) - sm. polsino / CA manizn.

mangi (mi mngi, mangit) (CH) - tr. come mai.

manna (manni) - sf. gallinaccio (fungo) (dim. di man).

1) manin (CA) - sf. mansione, impegno.

2) manin (CA) - sf. pl. oggetti personali: i s manin = i suoi effetti personali.

manizn (CA) - sm. vedi manezn (CH).

mns - sm. manzo, bue, bovino giovane | nda al mans = essere in calore || dim. manśl.

mnsa (mnsi) - sf. giovenca prossima al primo parto || dim. mansta (CA) - mansta (CH).

mantegn (mi mantegnsi, mantegnǜt/mantegnt) (CH) - mantenere, finanziare / CA mantign.

mantla (mantli) - sf. mantello || dim. mantelna (CH) - mantilna (CA).

mntes - sm. mantice: i mntes de lrghen = i mantici dellorgano.

mantesn (CH) - sm. fisarmonica, armonica a bocca / CA mantisn.

mantign (mi mantignsi, mantignǜt/mantignt) (CA) - tr. vedi mantegn (CH).

mantn - sm. tovagliolo.

mantisn (CA) - sm. vedi mantesn (CH).

manul (manui) - sm. manovale, lavoratore generico.

manula (manuli) - sf. manovella; maniglia: la manula del siln = la maniglia del manico della falce.

1) mr - sm. mare.

2) mr (mra-mri) - agg. amaro. || superl. mr marntu.

marascl (marasci) (CA) - sm. maniscalco / CH marescl.

marascil (marascii) (CA) - sm. maresciallo: el marascil di Carabignr = il maresciallo dei Carabinieri / CH marescil.

maravia - sf. sing. meraviglia, stupore.

mrca (mrchi) - sf. marca, marchio | mrca de bul = marca da bollo.

marc (mi mrchi, marct) - tr. annotare, segnare: marc l lac = annotare il latte sul registro in latteria | fa marc = comperare a credito, far annotare il conto sul libretto | marc mal = volgere al peggio (di situazione, di persona, di impresa).

marcnt (CA) - sm. mercante, commerciante: el marcnt de bescim = il mercante di bestiame / CH mercnt.

mrcia (mrci) - sf. marcia, camminata.

marciap - sm. marciapiede.

marl (mari) - sm. bastone, manganello.

marelda (mareldi) - sf. bastonata.

marna (marni) - sf. amarena.

marnda (marndi) - sf. 1. merenda. 2. pranzo di mezzogiorno in campagna || dim. marendn (CH) - marindn (CA) sm.

marend (mi marndi, marendt) - intr. consumare la merenda.

marenra (marenri) (CH) - sf. pianta di amarene / CA marinra.

marescl (maresci) (CH) - sm. vedi marascl (CA).

marescil (marescii) (CH) - sm. vedi marascil (CA).

margi - sm. pl. escrescenze sul collo della capra.

margnch - sm. stupidotto, tonto.

margnifn (margnifna-margnifni) - agg. (e s.) falso, astuto, imbroglione, sornione.

margt - sm. espettorato, sputo catarroso.

margutn - sm. individuo catarroso.

marina - sf. sing. gioco di carte.

Gioco di carte simile alla briscola, ma che si gioca con cinque carte e il seme che comanda varia durante la partita; vi hanno un forte valore la regina e il re dello stesso seme.

marid (mi mardi, maridt) - tr. sposare || marids intr. pron. e rifl. recip. sposarsi, prender moglie, prender marito | (prov.) l píf e l fa sul, el se marda la gulp = piove e c il sole, si sposa la volpe (ad indicare un evento raro).

marinra (marinri) (CA) - sf. vedi marenra (CH).

marmia - sf. sing. marmaglia, gruppo di persone (specialmente ragazzacci).

mrmul (mrmui) - sm. marmo

marmuln - sm. marmista.

marmulna (marmulni) - sf. biglia di marmo (usata nei giochi dei bambini).

mrna (mrni) - sf. cassone in legno.

Contenitore di legno rettangolare lungo solitamente pi di un metro e profondo circa 30 cm, con le sponde inclinate verso lesterno (come una culla), la mrna veniva portata di casa in casa dal norcino che macellava il maiale delle varie famiglie; in essa era posta la carne tritata e impastata con i vari ingredienti per fare salsicce e salami. Di dimensioni pi piccole era usato anche durante la lavorazione del formaggio.

marca (marchi) - sf. 1. oggetto di qualit scadente. 2. ammasso di pietre e ghiaia.

mrs - sm. sing. marzo.

mrsc (mrscia-mrsci) - agg. marcio, guasto || superl. mrsc marscntu.

marsc (mi marscsi, marsct) - intr. marcire, imputridire.

mrscia - sf. sing. pus.

marscin - sm. 1. persona ripugnante, marcia in senso fisico e morale. 2. oggetto o prodotto scadente, inutile, inutilizzabile.

marsna - sf. gilet, giacchetta.

marted - sm. sing. marted.

martl (marti) - sm. martello || marti sm. pl. la coppia incudine e martello per affilare la falce fienaia.

martel (mi martli, martelt) - tr. martellare, battere con il martello: martel l rans = affilare la falce.

martelda (marteldi) - sf. martellata, colpo di martello.

martelna (martelni) (CH) - martilna (martilni) (CA) - sf. bosso (arbusto da siepe) / CA martilna.

mard (mi marǜdi, mardt) - intr. maturare.

marun - sm. rododendro (Rhododendron ferrugineum L.).

1) marn - agg. marrone.

2) marn - sm. marrone (castagna) | fa marn = farsi sorprendere, non riuscire a farla franca.

marun - sm. marrone (castagno).

masar (mi masri, masart) - tr. macerare, lasciare a mollo: vrsi masardi = verze macerate - cfr. masart.

In particolare la canapa veniva lasciata masar nei prati acquinitrosi prima che venisse iniziata la lavorazione.

masart (masarda-masardi) - agg. macerato, maturo: tus masarda = tosse espettorante (p.p. di masarà).

ms'c - sm. maschio.

mascarsc - sm. tipo di cuoio.

Pelle di bue conciata in modo particolare, molto forte e resistente; serviva per finimenti, per funi e per legare la vrgula al mnech nel fièl.

mascrpa (mascrpi) (CA) - sf. ricotta | rest cme qul de la mascrpa = rimanere molto deluso e sorpreso di fronte ad una situazione imprevista / CH maschrpa.

mschera (mscheri) - sf. maschera | nda n mschera = recarsi mascherati di casa in casa nel periodo di carnevale (o di stalla in stalla per allietare la filgna).

maschrpa (maschrpi) (CH) - sf. vedi mascrpa (CA).

mascidru (mascidri) - sm. ragazzotto impertinente (scherzoso).

mas'ciri - sm. donna o ragazza mascolina.

mas'cis - sm. lucchetto.

mas - sm. massaro, contadino che lavora la terra in affitto o a mezzadria.

masla (masli) - sf. guancia.

masz (masza-maszi) - agg. massiccio.

masn (mi msni, masnt) - tr. macinare.

masnda (masndi) - sf. 1. quantit macinata in una sola volta. 2. quantit di botte: te n d na masnda = ti do un sacco di botte. 3. masnada: na masnda de gnt = tanta gente, una compagnia.

masnn - sm. macinino.

mast (masta-masti) - agg. troppo maturo, prossimo a marcire: en pir mast = una pera troppo matura.

mstech - sm. mastice, colla.

masteg (mi mastghi, mastegt) (CH) - tr. masticare / CA sgias.

mastl (masti) - sm. mastello, ampio recipiente.

masn - sf. fienile.

1) mt - sm. romano, contrappeso della stadera.

2) mt (mata-mti) - agg. matto, folle, malato di mente | funch mat = fungo non commestibile | da f de mat = impazzire | el me pis de mat = mi piace moltissimo || superl. mt matntu.

mta (mti) - sf. 1. donna (poco riguardoso). 2. matta, jolly delle carte da gioco.

mated (mi matdi, matedt) (CA) - intr. infastidire, innervosire.

mateddi - sf. pl. giochi, dispetti indisponenti: fa mga mateddi = non essere dispettoso.

matl (mati) - sm. giovanotto || dim. mateln (CH) - matiln (CA).

matla (matli) - sf. signorina da marito || dim. matelna (CH) - matilna (CA).

maters - sm. materasso, di lana o di crine (cfr. paisc e pain).

materas - sm. materassaio.

matria - sf. sing. pus (sin. mrscia).

materil (materii, materila-materili) - agg. (e s.) rozzo, grossolano, maleducato; maldestro, sgraziato.

matta (matti) - sf. matita.

match - sm. immagine di persona, pupazzo, statua; persona stupida || dim. matuchn.

matcul (matcui) - sm. come match.

matcula (matculi) - sf. donna stupida, deficiente.

matucda (matucdi) - sf. stupidata; gioco manesco e rozzo.

matn - sm. mattone.

matunra (matunri) - sf. sonnolenza: desfs f de la matunra = svegliarsi (anche in senso figurato).

maǜsc - sm. pl. pasticcio di patate, fagioli, verze o altre verdure, schiacciate e impastate con un po di condimento (per lo pi grasso di maiale) (sin. rustt, pi usato a Castionetto).

In altre localit valtellinesi si usa il termine tarz.

mz - sm. mazzo, fascio | maz de crti = mazzo di carte || dim. maźl.

mza (mzi) - sf. mazza || dim. mazt sm.

maz (mi mzi, mazt) - tr. ammazzare, uccidere: maz l cin = ammazzare il maiale.

mazct (mazcda-mazcdi) - agg. ammaccato.

1) m (m, ma-m) - 1. agg. poss. sing. mio: el m fradl = mio fratello, i m vest = i miei vestiti. 2. pron. poss. sing. mio: s n de l m = sulla mia propriet, i m i m dic = i miei genitori mi hanno detto.

2) me - pron. pers. sing. (con funzione di complemento oggetto o di termine) mi, me (in italiano solo nei gruppi di pronomi, es. me ne vado): el me cima l pa = mi chiama il pap, el me pis = mi piace, me la snti mga = non me la sento.

media (medi) - sf. medaglia || accr. medain sm.

medeg (mi mdeghi, medegt) - tr. medicare, curare una ferita.

medesna (medesni) (CH) - medisna (medisni) (CA) - sf. medicina.

mi - avv. (e agg. e sm.) meglio, migliore.

ml - sm. sing. / sf. sing. miele.

mla (mli) - sf. coltello da lavoro (a volte anche ripiegabile da tasca).

mlega - sf. sing. saggina: sca de mlega = scopa fatta con saggina.

melegsc - sm. pl. come malegsc (CA).

melǜsc - sm. coltellino a serramanico dalla lama ricurva.

men (mi mni, ment) - tr. menare, condurre, guidare (gli animali) | men i mat = fare i capricci | men l ml = intestardirsi.

menda (mendi) - sf. lungaggine noiosa e inconcludente.

menafrc - sm. persona incerta, incapace e priva di qualsiasi iniziativa.

menagrm - sm. menagramo, iettatore.

mnda (mndi) - sf. piccolo rammendo in un capo di vestiario.

mend (mi mndi, mendt) - tr. rammendare || mend sǜ tr. (con lo stesso significato).

meneglt (CA) - meneglt (CH) - sm. pl. bietole.

mnt - sf. sing. mente, intelligenza | tign a mnt = ricordare | da a mnt = ascoltare, seguire i suggerimenti | fa a mnt = fare attenzione.

mentn - sm. mentina, pasticca di zucchero e menta.

mnu - avv. meno | de mnu = di meno.

menǜdula (menǜduli) - sf. convolvolo, erba infestante (Convolvulus arvensis L.).

menǜt (2: menǜda-menǜdi) (CA) - 1. sm. minuto primo. 2. agg. minuto, sottile, esile / CH minǜt.

merc - sm. mercato.

mercnt (CH) - sm. vedi marcnt (CA).

merculd - sm. sing. mercoled.

mrlu (mrli) - sm. merlo.

ms - sm. mese.

msa (msi) (CA) - msa (msi) (CH) - sf. messa, rito liturgico: msa cantda = messa cantata, msa grnda = messa principale della domenica mattina, msa prma = prima messa della giornata (un tempo unica nei giorni feriali, celebrata molto presto al mattino).

mesda (mesdi) - sf. 1. mesata, durata di un mese. 2. salario, stipendio mensile.

mesl (mesi) - sm. messale.

ms'c (mscia-msci) (CA) - ms'c (mscia-msci) (CH) - agg. misto, miscelato.

mes'ci (mi msci (CA) - mi msci (CH), mescit) - tr. miscelare, mescolare, mischiare.

mesciadz - sm. miscuglio.

mesd (CA) - mesd (CH) - sm. mezzogiorno, mezzod: a mesd = a mezzogiorno | el sna l mesd = suonano le campane di mezzogiorno.

mesda (CH) - solo nellespressione (usata come inciso) tra, mla e mesda = indugiando a lungo, continuando a perdere tempo, a furia di temporeggiare.

mesr - sm. (e agg.) contadino benestante (cfr. bacn).

mest - sm. 1. mestiere, lavoro, impegno, occupazione, affare: fa i mest de ca = sbrigare le faccende domestiche, qul l l bun de fa i s mest = quello capace di curare vantaggiosamente i suoi affari | mest rp = lavoro di cui non si conosce il guadagno (comunque sicuro) | mest vultt va = faccenda sistemata, lavoro portato a termine. 2. oggetto (di cui non si ricorda o non si sa il nome) || dispr. mestersc || dim. mesteruln: bl mesteruln = lavoretto gradito e poco faticoso.

mesǜra (mesǜri) (CA) - sf. misura, dimensione | de mesǜra = di misura, di quantit appena sufficiente / CH misra.

mesr (mi mesǜri, mesurt) (CA) - tr. misurare / CH misr.

mt (mi mti, metǜt/ms) (CA) - mt (mi mti, metǜt/ms) (CH) - tr. 1. mettere, porre, collocare | mt sdizin = provocare soggezione | mt a pst = sistemare, ordinare | mtes en crpa = mettersi in testa | mtes de mz = intromettersi, intervenire | mtes en mnt = fissarsi unidea (sbagliata) in testa. 2. supporre: mt che l pívis = supponi che piova. 3. confrontare: t mt? = vuoi forse confrontare? || mt (CA) - mt (CH) dednt tr. 1. mettere dentro: mt dednt el fn = riporre il fieno nel fienile, mt dednt i vchi = riportare le mucche nella stalla. 2. imprigionare || mt ensm (CA) - mt ensm (CH) tr. assemblare, aggregare, comporre || mt (CA) - mt (CH) tr. esporre: mt f i spsi = esporre i conti, mt f l sulsc = esporre il grano al sole per farlo essiccare || mt gi (CA) - mt gi (CH) tr. 1. posare | mt gi bas = posare per terra. 2. seminare: mt gi la sghel = seminare la segale | mt gi l ms = fare il broncio | mt gi tula = apparecchiare || mt (CA) - mt (CH) l tr. mettere al fuoco: mt l la pulnta = avviare la preparazione della polenta || mt (CA) - mt (CH) tr. 1. indossare: mt s i brghi ńvi = indossare i pantaloni nuovi. 2. istigare, convincere qualcuno a compiere azioni illecite || mt sta (CA) - mt sta (CH) tr. 1. assumere al lavoro. 2. fare intervenire: mt sta n avuct = chiedere il patrocinio di un avvocato || mt (CA) - mt (CH) va tr. 1. riporre; risparmiare. 2. seppellire || mtes (CA) - mtes (CH) 1. rifl. mettersi, sistemarsi: mtes en rdin = mettersi in ordine, vestirsi bene. 2. intr. pron. impegnarsi: ads me mti = adesso mi ci metto || mtes (CA) - mtes (CH) dr intr. pron. incominciare || mtes ensm (CA) - mtes ensm (CH) intr. pron. fare societ, mettersi insieme || mtes sta (CA) - mtes sta (CH) intr. pron. impegnarsi a fondo.

mtru (mtri) - sm. metro.

metǜda (metǜdi) - sf. 1. porzione consistente di un tutto (riferito a un lavoro), infornata: enć n fac entra metǜda = oggi ne ho fatto un altro po. 2. battuta, serie di percosse: te n du na metǜda = te le suono sonoramente. 3. modo di vestire.

mz (1: mza-mzi) - 1. agg. mezzo: mz camp l a sghel, mz l a trch = mezzo campo coltivato a segale, mezzo a granoturco, gh mza ida = ho una mezza idea | mz mat = un po matto | a mz = a met: fa a mz = dividere, ripartire a met | en mz = in mezzo | ndach de mz = rimetterci, subire danno. 2. sm. boccale da mezzo litro || dim. mezn (con lo stesso significato-2).

mezalna - sm. sing. tessuto di poco pregio di canapa e lana (cfr. fustgn).

mezalǜna (mezalǜni) - sf. mezzaluna (attrezzo da cucina).

mezanc - sf. mezzanotte.

mzu (mzi) - sm. mezzo, strumento; espediente.

mezra (mezri) - sf. mezzora || dim. mezurta || dispr. mezurscia.

m - pron. pers. sing. 1. (con funzione di soggetto) io: mi su mga bun = io non sono capace, nca mi = anchio, end mi = ci vado io. 2. (con funzione di complemento indiretto, introdotto da preposizione) me: el se la cipa cun mi = se la prende con me, fal per mi = fallo per me. 3. (con funzione di complemento oggetto o di termine, per rafforzarli): i me vl mi = vogliono proprio me, a mi 'l me pis = a me piace | laghm fa de mi = lasciatemi fare da solo, senza aiuti | su f de mi = sono fuori di me | el sa gn de mi gn de ti = non ha alcun sapore | de per mi = da solo (io).

mca (mchi) - sf. mica, forma di pane tondeggiante || dim. michta (CA) - michta (CH) || dim. michn sm.

mi (CH) - sf. moglie (sin. fmna).

mga - avv. non, mica: n mga v́ia = non ne ho voglia, mga mal! = mica male!

migliardri - sm. miliardario.

miglirt - sm. miliardo.

miglin - sm. milione.

migliunri - sm. milionario.

migliur (mi migliri, migliurt) - tr. e intr. migliorare, diventare migliore.

migliuramnt - sm. miglioramento | el migliuramnt de la mrt = il miglioramento effimero e apparente prima di spirare.

mignn (CA) - sm. indumento vecchio e malandato.

miguln - sm. persona goffamente imbottita di panni.

mla - agg. num. card. (e sm. sing.) mille.

milaf́i - sm. millefoglio (Achillea millefolium L.).

milsum (1: milsuma-milsumi (CA) - milsima-milsimi (CH)) - 1. agg. num. ord. (e s.) millesimo. 2. sm. data incisa su un monumeto, una lapide o un fabbricato per ricordarne lanno di costruzione.

mna (mni) - sf. 1. mina, carica esplosiva. 2. miniera | cich cme na mna = completamente ubriaco.

minad - sm. minatore di galleria o di miniera.

minnt (minnta-minnti) - agg. pericolante, instabile.

minstra (minstri) (CH) - sf. minestra | minstra maridda = minestra preparata con pasta e riso o con due tipi diversi di pastina / CA scna-1)2.

mińr - sm. come minad.

minǜt (2: minǜda-minǜdi) (CH) - sm. e agg. vedi menǜt (CA).

mit (CA) - sm. cappello, copricapo (in senso un po spregiativo).

misǜra (misǜri) (CH) - sf. vedi mesǜra (CA).

misr (mi misǜri, misǜrt) (CH) - sf. vedi mesr (CA).

mch (mca-mchi) (CA) - agg. senza punta, spuntato (riferito soprattutto a zappa, piccone, etc.): l mga mch de lngua = un chiacchierone / CH much.

ḿf (mi ḿvi, mvǜt) - tr. muovere || ḿves rifl. e intr. pron. | ḿvet! = spicciati!

mgn (mgna-mgni) (CA) - agg. grigio, scuro: gat mgn = gatto grigio, cl mgn = cielo scuro / CH mugn.

ḿi - sm. solo nellespressione mt a ḿi = mettere in ammollo, a bagno.

ḿia - sf. come ḿi.

ml (1: mi, mla-mli) - 1. agg. molle, tenero | lac ml = siero. 2. sm. sing. mollica. 3. sm. sing. mollezza, fiacchezza: te tìri f mi l ml = ci penso io a toglierti da questo stato di ozioso e sfaticato || dim. mulesn (CH) - mulisn (CA).

1) ḿla (ḿli) - sf. 1. mola dellarrotino. 2. macina del mulino.

2) mla (mli) - sf. molla.

mlta (mlti) (CA) - mlta (mlti) (CH) - sf. malta.

mndul (mndui) (CA) - sm. 1. straccio. 2. abito lungo, ampio e logoro; persona trasandata || accr. monduln / CH mndul.

mnech (CA) - sm. sacrestano; individuo misogino / CH mnech.

mnega (mneghi) (CA) - sf. 1. monaca, suora. 2. scaldaletto, trabiccolo / CH mnega.

Lo scaldaletto era costituito da una intelaiatura particolare di legno a forma affusolata che si poneva sotto le coperte con, in mezzo, uno scaldino o un pentolino di brace per scaldare il letto.

1) mrbgiu (mrbgia-mrbgi) (CA) - mrbiu (mrbia-mrbi) (CH) - agg. grasso, abbondante; fecondo (riferito ad un terreno).

2) mrbgiu (CA) - mrbiu (CH) - sm. sing. forma morbosa che pu colpire le mammelle di una mucca molto lattifera.

1) mrt (mi mrdi, murdǜt) (CA) - mrt (mi mrdi, murdǜt) (CH) - tr. mordere.

2) mrt (CA) - mrt (CH) - sf. morte.

3) mrt (mrta-mrti) (CA) - mrt (mrta-mrti) (CH) - agg. (e s.) morto, defunto: i pr mrt = i defunti | sun de mrt = suonare le campane per un funerale (p.p. di mur).

msc (mscia-msci) (CA) - agg. moscio, depresso, avvilito / CH musc.

msca (mschi) (CA) - sf. mosca | fa va i mschi = allontanare le mosche: l bun de fas va i mschi = sa farsi valere / CH mùsca.

moscardn (CA) - sm. monello, birbantello / CH muscardn.

mstru (mstri) (CA) - 1. sm. mostro; mascalzone (spesso in senso bonario). 2. inter. certo! che diamine! / CH mstru.

mt (mta-mti) - agg. 1. calvo. 2. senza corna (riferito ad animali): na cura mta = una capra senza corna / CH mut-2).

mta (mti) - sf. piccola quantit di sostanze molli plasmata a forma tondeggiante: na mta de btr = una quantit di burro (suddivisibile in panetti di vario peso), na mta de nf = una palla di neve.

mtu - sf. motocicletta.

m - avv. (rafforza limperativo) mo: dam mu sci el martl = su, dammi il martello!

1) mǜc - sm. mucchio, ammasso || dim. mgl || dim. mgeln (CH) - mgiln (CA) | mgeln de l frc = pelle doca.

2) mc - sm. mozzicone di sigaretta.

mucla (mi la mchi, mucda) - tr. smetterla: l ra de mucla! = ora di finirla!

mch (mca-muchi) (CH) - agg. vedi mch (CA).

md (mi mǜdi, mdt) - intr. trasferire il bestiame: md n sǜ = portare le bestie dal paese al maggengo o dal maggengo allalpeggio, md n gi = riportare le bestie verso il basso.

mdnda (mdndi) - sf. mutande | en mdnda = in mutande.

mǜfa (mǜfi) - sf. muffa.

mf (mi mfsi, mft) - intr. ammuffire - cfr. mft.

mft (mfda-mfdi) - agg. ammuffito; tapino, miserello (p.p. di mf).

mǜga - sf. sing. geloni (alle mani o ai piedi).

mgn (mgna-mgni) (CH) - agg. vedi mgn (CA).

mugnul (mi mugnli, mugnult) - intr. brontolare, mormorare, parlottare in modo monotono e incomprensibile.

mugnulda (mugnuldi) - sf. borbottio.

muina (muini) - sf. palude, terreno acquitrinoso.

muiansc (muianscia-muiansci) - agg. paludoso, molle, acquitrinoso.

muita (muiti) (CH) - sf. molle, pinze per il fuoco.

mǜl (mǜi) - sm. mulo.

1) mul (mi mli, mult) - tr. molare, affilare, arrotare: mul l rans = affilare la falce.

2) mul (mi mli, mult) - tr. 1. allentare, lasciar libero, lasciar andare | mul n scif = affibbiare uno schiaffo || mul gi (CA) - gi (CH) tr. lasciar cadere: mul gi i brghi = calar le brache (metaforicamente, in segno di resa) | Signr, mla gi n cavgn! = Signore, fa scendere un cesto (pieno di ogni ben di Dio).

mǜla (mǜli) - sf. mula.

mulda (muldi) - sf. arginatura.

A Chiuro toponimo relativo alla zona nord del paese, dove fin dal XVI secolo sono stati costruiti gli argini del torrente Val Fontana per proteggere labitato.

mlc (mi mlgi, mulgiǜt) (CH) - tr. mungere / CA mulsc.

1) multa (CA) - multa (CH) - sm. arrotino.

Tipici gli arrotini girovaghi della Valmalenco.

2) multa (multi) (CA) - multa (multi) (CH) - sf. molletta, pinzetta per i panni o i capelli.

mulgiǜda (mulgiǜdi) - sf. mungitura, azione del mungere.

muln - sm. mulino.

Un tempo molto diffusi lungo il Val Fontana e la Roggia a Chiuro, si vedono ancora oggi abbandonati, diroccati e cadenti nella localit detta, appunto, ai Muln.

mulin (mi mulni, mulint) - tr. 1. macinare. 2. passare il grano col mulinello.

mulin - sm. mugnaio.

mulinl (mulini) - sm. mulinello per il grano.

Tipico attrezzo che serviva per ripulire il grano delle reste delle spighe dopo la battitura.

mulisn (mulisna-mulisna) - agg. molle, tenero.

mulisn (mi mulsni, mulisnt) - tr. ammollire, rendere molle, ammorbidire.

mlsc (mi mlgi, mulgiǜt) (CA) - tr. vedi mulc (CH).

multǜra (multǜri) - sf. quota da pagare al mugnaio per la macinazione del grano.

In genere era pagata in natura, trattenendo il mugnaio stesso una adeguata quantit del macinato (di solito circa il 5-6%).

mumnt - sm. momento, istante || dim. mumentn (CH) - mumintn (CA).

mumnti - solo nellespressione a mumnti = quasi; fra poco: a mumnti dvi gi = mancato poco che cadessi | chil a mumnti = fra poco.

mn (mi mǜni, mnt) - intr. mugghiare, muggire.

muncch (muncca-muncchi) (CH) - agg. sporco, non fresco di bucato, poco pulito, che ha perso freschezza.

mnda (mndi) - sf. placenta.

mund (mi mndi (CA) - mi mndi (CH), mundt) - tr. mondare, ripulire: mund i pra = ripulire i prati (dalle scorie del letame), mund la sghel = mondare il campo di segale (dalle erbe infestanti).

mndul (mndui) (CH) - sm. vedi mndul (CA).

mnech (CH) - sm. vedi mnech (CA).

munda (mundi) - sf. moneta; soldi.

mnega (mneghi) (CH) - sf. vedi mnega (CA).

muneg (mi mneghi, munegt) - intr. ardere senza fiamma sotto la cenere.

muneghta (CA) - sf. sing. fiordaliso (Centaurea cyanus L.).

1) mnt - 1. sm. monte | nda a munt = annullare (una partita, un gioco, unimpresa). 2. sm. pl. maggengo.

2) mnt - sm. 1. mondo 2. mondo (gioco infantile): gig a munt = giocare a mondo.

muntgna (muntgni) - sf. montagna.

muntanla (muntanli) - sf. marmotta.

muntn - sm. mucchio, gran quantit.

1) mǜr - sm. muro; parete || dim. mrt (CA) - mrt (CH) || dim. mradl.

2) mǜr (mǜra-mǜri) (CA) - agg. verde intenso: i pra i bi mr = i prati sono di un bel verde intenso.

1) mra (mri) - sf. mora (frutto).

2) mra - sf. sing. gioco della morra.

mrca (murchi) - sf. pietraia, mucchio di sassi ai lati di un campo | (prov.) tr i sas en di mrchi = buttare i sassi nelle pietraie = dare a chi ha gi tanto || dim. mrachl sm. || accr. mracn sm.

mrad - sm. muratore.

murdǜda (murdǜdi) - sf. morso, morsicatura: ciapt na murdǜda den can = ho subito un morso da un cane.

murl (1: muri, murla-murli - 2: muri) - 1. agg. livido, bluastro. 2. sm. ematoma, lividore procurato da un colpo ricevuto.

mur (mi ḿri, mrt (CA) - mrt (CH)) - intr. 1. morire. 2. spegnersi: el fch l dr a mur = il fuoco si sta spegnendo | fa mur = spegnere | murch dr a vegǜgn = spasimare per qualcuno - cfr. mrt (CA) - mrt (CH) -3).

murimni - sf. pl. lamponi (frutto e pianta).

murtadla (murtadli) - sf. mortadella.

murn - sm. gelso (frutto o, raro, pianta).

murun - sm. gelso (pianta).

Un tempo, specie dal Cinquecento alla fine dellOttocento, a differenza di oggi, era diffuso nella campagna e nel piano di Chiuro perch la foglia del gelso indispensabile per i bachi da seta, di cui molte famiglie contadine facevano allevamento.

murs - sm. fidanzato.

mursa (mursi) - sf. fidanzata | nda a mursi = andare in cerca di ragazze per amoreggiare.

1) mǜs - sm. 1. muso (di animale). 2. volto, faccia (di uomo).

2) ms (CH) - solo nellespressione l mus che = necessario che, giocoforza che: l mus che te fghet isc = sei costretto a fare cos | mus! = silenzio! | mus, mus! = espressione di sberleffo e di derisione.

mus (mi msi, must) - tr. e intr. mostrare le parti nascoste e invereconde del corpo; fare atti osceni.

msl (msi) - sm. museruola per bovini.

In particolare era la museruola che si metteva ai vitelli nelle prime settimane di vita per impedire che mangiassero paglia o strame; si metteva anche alla mucca o al bue aggiogato allaratro, specie nei fondi a coltivazione mista, per impedire che le bestie mangiassero i tralci pendenti dei filari.

msaŕla (msaŕli) - sf. museruola.

mǜs'c - sm. muschio.

msc (mscia-msci) (CH) - agg. vedi msc (CA).

msca (mschi) (CH) - sf. vedi msca (CA).

muscardn (CH) - sm. vedi moscardn (CA).

musn - sm. moscerino.

mustascida (mustascidi) - sf. beffa.

mustascn - sm. birbantello.

mǜstrech - sm. sing. (e agg.) stantio: udr de mǜstrech = cattivo odore, odore di stantio.

mstru (CH) - sm. e inter. come mstru (CA).

1) mǜt (mǜta-mǜti) - agg. (e s.) muto.

2) mt (mta-mti) (CH) - agg. vedi mt (CA).

mutf - sm. 1. motivo, causa. 2. motivo ornamentale.

mutn (CA) - solo in espressioni tipo: oh, car mutn! = oh, caro! (per indicare con simpatia un individuo, specie un ragazzo).

mutr - sm. motore.