2.2.8. Verbi

 

Come in italiano, il verbo la parte pi importante del discorso perch sostiene ogni proposizione, anche se a volte, ma raramente, sottointeso.

La coniugazione di gran lunga pi frequente quella in - (sono pi di ottocento del migliaio di verbi censiti, con esclusione di varianti e derivazioni), come ciam, parl, ram, strumen, sun, vard che anche quella che presenta meno forme irregolari, con il presente indicativo in -i, -et, -a nelle tre persone singolari e il participo passato in -t. Il gruppo di verbi in -ì (unottantina, fra cui buls, cap, cs, fin, pas, scern, spart) ha lindicativo presente (prima persona) in -ìsi, anche quando il corrispettivo italiano non ha la forma in -isco incoativa (infinito: empien presente indicativo: empiensi; infinito: pents - presente indicativo: me pentsi; infinito: diverts - presente indicativo: me divertsi). Il participio passato normalmente in -t. Unaltra coniugazione pu essere considerata quella che raggruppa i verbi come crs, dect, vif (senza desinenza allinfinito, circa una sessantina) unitamente alla decina che terminano allinfinito in - (pias, tas, ved), nei quali le prime due persone singolari dellindicativo presente terminano in -i e -et, mentre alla terza persona c la sola radice senza altre vocali. Il participio passato ha di solito desinenza -ǜt anche quando in italiano troviamo la forma forte (mosso=muvǜt, letto=legiǜt, stretto=strengiǜt); in qualche caso sono presenti tutte e due le forme, ma quella debole pi caratteristica e arcaica (scrit/scrivǜt, decs/decidǜt, ms/metǜt, rispst/rispundǜt). Sono verbi irregolari rispetto alla situazione sopra indicata, oltre ai due ausiliari s (a Castionetto s) e av, da, di, durm, end, fa, fg, mur, pud, tra, sav, sta, t, vul, oltre a sent, tegn e vegn (a Castionetto sint, tign e vign), che costituiscono gruppo a s, con le stesse desinenze.

I verbi possono essere transitivi (mangi, ved, ram, giust) o intransitivi (end, rest, camin, tas, durm) ed alcuni hanno le due forme secondo il significato che assumono nel contesto della frase (fin); la forma pronominale pure diffusa, con verbi riflessivi (lavs), riflessivi reciproci (sbasuts s), riflessivi apparenti (lavs i man), intransitivi pronominali (pents), in cui il riflessivo se in tutti i casi, tranne che con la prima persona singolare (me) e la seconda plurale (ve); allinfinito riflessivo si aggiunge una s al verbo dorigine (mangis). La costruzione dellimpersonale prevede luso di se con verbi intransitivi o transitivi senza oggetto espresso (se ringa, se mr); nei verbi senza soggetto (per lo pi meteorologici) si usa el (el píf). Si fa notare che el si usa anche in frasi non propriamente impersonali, in cui tuttavia il soggetto plurale espresso dopo il verbo (prla qun' che el psa i galni).

I verbi s (s a Castionetto) e av sono gli ausiliari ed hanno una coniugazione alquanto irregolare; come in italiano, per i verbi transitivi lausiliare sempre av, per gli intransitivi pu essere av o s. Anche nel nostro dialetto i verbi transitivi possono avere forma attiva o passiva (con ausiliare s pi che con vegn o con se passivante), ma la forma passiva un po forzata ed perci usata pochissimo. Piuttosto che dire sta ca l stcia fcia s en del 1900 oppure la pulnta l stcia mangida tǜta, si preferisce, nel parlare corrente, la forma attiva, magari con costruzioni impersonali o dislocazioni: sta ca i l fcia s en del 1900 e la pulnta i l mangida tǜta.

Verbi servili sono solo pud, vul, e duv, ma per esprimere la necessit si usa di solito la locuzione gh de + infinito (o l me tca + infinito).

Il verbo dialettale ha gli stessi modi della lingua italiana: indicativo, congiuntivo, condizionale, imperativo e i modi indefiniti infinito, participio, gerundio, ma luso del congiuntivo e del condizionale raro e pressoch inesistente quello del gerundio. Nei periodi ipotetici della possibilit e dellirrealt si sente spesso usare nella protasi, al posto del corretto congiuntivo, il condizionale (se sars anzich se fds) o lindicativo imperfetto (se sri). Al posto del gerundio si ricorre ad espressioni come su dr a scrf (sto scrivendo), entnt che ndvi (andando), a vign gi del Dlech vedǜt (scendendo dal monte Dalico ho visto). I modi pi usati sono lindicativo, ovviamente, e limperativo, che, diversamente dallitaliano, nella forma negativa non ricorre allinfinito (prla mga!=non parlare!). Linfinito ha la stessa frequenza duso dellitaliano ed spesso sostantivato, cos come il participio passato, usato anche come aggettivo; il participio presente non esiste se non in qualche rara forma con funzione di aggettivo (magunnt, scutnt) o di sostantivo (cantnt, aitnt).

I tempi del modo indicativo sono sei, tre semplici (presente, imperfetto, futuro) e tre composti (passato prossimo, trapassato prossimo, futuro anteriore), ma il futuro poco usato e, di solito, la nozione di futuro affidata ad un avverbio di tempo (presente pro futuro: dumn fu na scapda a Sndri piuttosto che dumn far na scapda a Sndri). Per il resto, i tempi si usano come in italiano; si pu segnalare che sono frequenti limperfetto di modestia per esprimere, con tono garbato, un desiderio (vegnvi per qul mest) e il futuro suppositivo che indica in forma incerta un avvenimento (i sar i tri oppure el sar i tri). Non esistono il passato e il trapassato remoto. I tempi del congiuntivo e del condizionale sono rispettivamente quattro e due, come in italiano.

Si fa notare che le desinenze utilizzate sono in pratica solo quattro, in quanto la terza persona singolare usata anche per la prima persona plurale (preceduta da en nella costruzione impersonale: en dis, en fa, en prla) e per la terza persona plurale (preceduta dalla particella pronominale i: i dis, i fa, i prla); nellimperativo compare per per la prima persona plurale la forma propria: ndm! (andiamo!), parlm dtru! (parliamo daltro).

(Vedi anche il paragrafo Pronomi per luso dei verbi unitamente ai vari pronomi).

Si riporta nella scheda 2 la coniugazione dei verbi pi importanti.

 

Il vocabolario riporta i verbi allinfinito, con la prima persona singolare dellindicativo presente e il participio passato tra parentesi. Se molto usato, il riflessivo compare senza traduzione dopo una doppia barra verticale (Es.: ciac (mi cichi, ciact) (CA) - tr. nascondere, celare, occultare || ciacs rifl.).

I molti verbi accompagnati da avverbi sono riportati esplicitamente sotto il verbo base solo quando il loro significato non immediatamente ricavabile; sono separati da una doppia barra ( || ) e messi in coda alla articolazione a cui si riferiscono, seguiti dalla relativa sigla della morfologia e dalla traduzione come se fossero un lemma a s. In altre parole unespressione come and l (andare l) non trattata nel modo sopra descritto (come lemma con doppia barra) perch un semplice esempio duso del verbo; invece rasps sci(riaversi, rimettersi in salute) È diviso dal verbo base con doppia barra. Se unespressione ha sia il significato deducibile immediatamente da quello del verbo base, sia un significato diverso, si mettono entrambe le traduzioni, con larticolazione consueta (1., 2. ). I verbi con pronomi enclitici sono trattati nello stesso modo. Si consideri il seguente esempio:

tai (mi ti, tait) - 1. tr. tagliare | tai i pagn ads = parlare molto male di qualcuno | tai i gmbi = tagliar le gambe, ostacolare con successo, indebolire | tai la crda = svignarsela, scappare. 2. intr. cambiar strada, prendere una scorciatoia, deviare. 3. intr. essere affilato, tagliente || tai f́ tr. 1. recidere: tai f lrba = falciare l'erba, tai f 'na pinta = abbattere, sradicare una pianta. 2. ritagliare (una figura da una pagina, la stoffa per un vestito) || tai gi (CA) - gi (CH) tr. affettare || tai sǜ tr. fare a pezzi, tagliuzzare, sminuzzare: tai s la lgna = tagliare legna. cfr. tait.

Nei casi in cui il verbo composto con avverbio non fa variare il significato originario del verbo, si indica la formula con lo stesso significato tra parentesi (Es.: sbasut (mi sbasti, sbasutt) - tr. sbaciucchiare || sbasuts rifl. recip. sbaciucchiarsi || (pi frequente) sbasuts sǜ (con lo stesso significato): d murs i se sbasutva s = due fidanzati si sbaciucchiavano.).

 


SCHEDA 2 - Verbi


Sono elencate le forme di alcuni dei verbi pi usati, divisi nei tre gruppi regolari, oltre agli ausiliari e a un esempio di verbo irregolare. Compaiono nelle tabelle tutte le molte varianti rilevate (specie per i modi congiuntivo e condizionale), solo raramente riconducibili alle differenze fra parlata di Chiuro e Castionetto. Le forme proposte sono, di conseguenza, ipotesi da accogliere con cautela.

 

Per il verbo avere sono riportate due forme: la forma senza ch enclitico usata quando il verbo ausiliare (mi mangit), laltra quando il verbo usato nel suo valore proprio in forma assoluta (l l ghva na bla ca, mi gh fam), oltre che per esprimere il dovere di fare un azione (mi gh de fa). In qualche caso si pu usare anche la prima forma con valore di avere, specie nella parlata di Castionetto, soprattutto nelle costruzioni in cui il significato del verbo diventa simile a sentire, provare; si potr dire cos mi st, mi vi paǜra. Ovviamente in frasi come lü l gh dic, i ghar purtt etc. la particella ghe ha funzione di pronome personale (a lui, a loro, a noi, a lei). Si noti come nella prima persona plurale la consueta particella pronominale en divenga m nella prima forma del verbo.


 

Verbi ausiliari s-vs (CH) s-vs (CA)

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi su - s (CA) (#)

ti te s

l l

l l

nn en s

vitri (*) si

lur i

IMPERFETTO

mi sri

ti te sret

l lra

l lra

nn en sra

vitri sruf (CH) - sruf (CA)

lur i ra

FUTURO

mi sar (CH) - sar (CA)

ti te sar

l l sar

l la sar

nn en sar

vitri sar

lur i sar

PASSATO PROSSIMO

mi su stac ()

ti te s stac

l l stac

l l stcia

nn en s stac

vitri s stac

lur (m.) i stac

lur (f.) i stci

TRAPASSATO PROSSIMO

mi sri stac

ti te sret stac

l lra stac

l lra stcia

nn en sra stac

vitri sruf stac

lur (m.) i ra stac

lur (f.) i ra stci

FUTURO ANTERIORE

mi sar stac

ti te sar stac

l l sar stac

l la sar stcia

nn en sar stac

vitri sar stac

lur (m.) i sar stac

lur (f.) i sar stci

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi ses - sa

che ti te set

che l l ses - sa

che l la ses - sa

che nn en ses - sa

che vitri suf

che lur i ses - sa

IMPERFETTO

che mi fds - fs - fdsi - fǜsi

che ti te fdset - fǜset

che l l fds - fs

che l la fds - fs

che nn en fds - fs

che vitri fdsuf - fǜsef

che lur i fds - fs

PASSATO

che mi ses stac

che ti te set stac

che l l ses stac

che l la ses stcia

che nn en ses stac

che vitri suf stac

che lur (m.) i ses stac

che lur (f.) i ses stci

TRAPASSATO

che mi fds stac

che ti te fdset stac

che l l fds stac

che l la fds stcia

che nn en fds stac

che vitri fdsuf stac

che lur (m.) i fds stac

che lur (f.) i fds stci

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi sars - sars - sarsi - sarsi

ti te sarset - sarset

l l sars - sars

l la sars - sars

nn en sars - sars

vitri sarsuf

lur i sars - sars

PASSATO

mi sars stac

ti te sarset stac

l l sars stac

l la sars stcia

nn en sars stac

vitri sarsuf stac

lur (m.) i sars stac

lur (f.) i sars stci

 

IMPERATIVO set (ti) - siduf (vitri)

PARTICIPIO stac (stcia, stci). Si ricorre al participio del verbo sta




Verbi ausiliari av (avch-vch)

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi - (CA) - mi gh - gh (CA) (#)

ti t - ti te gh

l l - l l gh

l l - l la gh

nn m - nn en gh

vitri (*) - vitri gh

lur i - lur i gh

IMPERFETTO

mi vi - mi ghvi

ti tvet - ti te ghvet

l lva - l l ghva

l lva - l la ghva

nn mva - nn en ghva

vitri uf - vitri ghuf

lur i va - lur i ghva

FUTURO

mi ar - ar (CA) - mi ghar - ghar (CA)

ti tar - ti te ghar

l lar - l l ghar

l lar - l la ghar

nn mar - nn en ghar

vitri ar - vitri ghar

lur i ar - lur i ghar

PASSATO PROSSIMO

mi avǜt - mi gh avǜt ()

ti t avǜt - ti te gh avǜt

l l avǜt - l l gh avǜt

l l avǜt - l la gh avǜt

nn m avǜt - nn en gh avǜt

vitri avǜt - vitri gh avǜt

lur i avǜt - lur i gh avǜt

TRAPASSATO PROSSIMO

mi vi avǜt - mi ghvi avǜt

ti tvet avǜt - ti te ghvet avǜt

l lva avǜt - l l ghva avǜt

l lva avǜt - l la ghva avǜt

nn mva avǜt - nn en ghva avǜt

vitri uf avǜt - vitri ghuf avǜt

lur i va avǜt - lur i ghva avǜt

FUTURO ANTERIORE

mi ar avǜt - mi ghar avǜt

ti tar avǜt - ti te ghar avǜt

l lar avǜt - l l ghar avǜt

l lar avǜt - l la ghar avǜt

nn mar avǜt - nn en ghar avǜt

vitri ar avǜt - vitri ghar avǜt

lur i ar avǜt - lur i ghar avǜt

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi bies - bgies (CA) - bia - che mi ghbies - ghbgies (CA) - ghbia

che ti tbiet - bgiet (CA) - che ti te ghbiet - ghbgiet (CA)

che l lbies - bgies (CA) - bia - che l l ghbies - ghbgies (CA) - ghbia

che l lbies - bgies (CA) - bia - che l la ghbies - ghbgies (CA) - ghbia

che nn m bies - bgies (CA) - bia - che nn en ghbies - ghbgies (CA) - ghbia

che vitri bies - che vitri ghbies

che lur i bies - bgies (CA) - bia - che lur i ghbies - ghbgies (CA) - ghbia

IMPERFETTO

che mi s - avs - che mi ghs - ghavs

che ti tset - avset - che ti te ghset - ghavset

che l lves - s - che l l ghves - ghs

che l lves - s - che l la ghves - ghs

che nn mves - s - che nn en ghves - ghs

che vitri uf - che vitri ghuf

che lur i ves - s - che lur i ghves - ghs

PASSATO

che mi bies avǜt - che mi ghbies avǜt

che ti tbiet avǜt - che ti te ghbiet avǜt

che l lbies avǜt - che l l ghbies avǜt

che l lbies avǜt - che l la ghbies avǜt

che nn mbies avǜt - che nn en ghbies avǜt

che vitri bies avǜt - che vitri ghbies avǜt

che lur i bies avǜt - che lur i ghbies avǜt

TRAPASSATO

che mi s avǜt - che mi ghs avǜt

che ti tset avǜt - che ti te ghset avǜt

che l lves avǜt - che l l ghves avǜt

che l lves avǜt - che l la ghves avǜt

che nn mves avǜt - che nn en ghves avǜt

che vitri uf avǜt - che vitri ghuf avǜt

che lur i ves avǜt - che lur i ghves avǜt

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi ars - ars - arsi - arsi - mi ghars - ghars - gharsi - gharsi

ti tarset - arset - ti te gharset - gharset

l lars - ars - l l ghars - ghars

l lars - ars - l la ghars - ghars

nn mars - ars - nn en ghars - ghars

vitri arsuf - vitri gharsuf

lur i ars - ars - lur i ghars - ghars

PASSATO

mi ars avǜt - mi ghars avǜt

ti tarset avǜt - ti te gharset avǜt

l lars avǜt - l l ghars avǜt

l lars avǜt - l la ghars avǜt

nn mars avǜt - nn en ghars avǜt

vitri arsuf avǜt - vitri gharsuf avǜt

lur i ars avǜt - lur i ghars avǜt

 

IMPERATIVO bet (ti) -

PARTICIPIO avǜt - vt - t (avǜda, avǜdi)




Verbi regolari desinenze

 

INDICATIVO

 

PRESENTE

IMPERFETTO

FUTURO

 

I

II

III

I

II

III

I

II

III

mi

ti te

l el ()

vitri (*)

-i

-et

-a

-

-i

-et

[radice]

-

-si

-set

-s

-

-vi

-vet

-va

-uf

-vi

-vet

-va

-uf

-vi

-vet

-va

-uf

-er / -er (CA) (#)

-er

-er

-er

-er / -er (CA)

-er

-er

-er

-ir / -ir (CA)

-ir

-ir

-ir

 

CONGIUNTIVO

 

PRESENTE

IMPERFETTO

 

I

II

III

I

II

III

mi

ti te

l el

vitri

-es / -is

-et

-es / -is

-

-i / -es

-et

-i / -a

-

-sis

-set

-si /-sis

-is

-ves / -s / -si

-set

-ves / -s

-suf

-ves / -s

-set

-ves / -s

-suf

-s / -ves

-set

-ves/ -s

-suf

 

CONDIZIONALE

 

PRESENTE

 

I

II

III

mi

ti te

l el

vitri

-ers / -ersi / -ers / -ersi

-erset / -erset

-ers / -ers

-ersuf / -ersuf

-ers / -ersi / -ers / -ersi

-erset / -erset

-ers / -ers

-ersuf / -ersuf

-irs / -irsi / -irs / -irsi

-irset / -erset

-irs / -irs

-irsuf / -ersuf

 

IMPERATIVO

 

 

PRESENTE

 

I

II

III

(ti)

(nn)

(vitri)

-a

-m / -m

-

[radice]

-m / -m

-

-s

-m / -m

-

 

PARTICIPIO

PASSATO

I

II

III

-t (-da, -di)

-ǜt (-ǜda, -ǜdi)

-t (-da, -di)

.


Verbi regolari I gruppo vard

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi vrdi

ti te vrdet

l l vrda

l la vrda

nn en vrda

vitri (*) vard

lur i vrda

IMPERFETTO

mi vardvi

ti te vardvet

l l vardva

l la vardva

nn en vardva

vitri varduf

lur i vardva

FUTURO

mi varder (CH) - varder (CA) (#)

ti te varder

l l varder

l la varder

nn en varder

vitri varder

lur i varder

PASSATO PROSSIMO

mi vardt ()

ti t vardt

l l vardt

l l vardt

nn (en) m vardt

vitri vardt

lur i vardt

TRAPASSATO PROSSIMO

mi vi vardt

ti tvet vardt

l lva vardt

l lva vardt

nn (en) mva vardt

vitri uf vardt

lur i va vardt

FUTURO ANTERIORE

mi ar vardt

ti tar vardt

l lar vardt

l lar vardt

nn (en) mar vardt

vitri ar vardt

lur i ar vardt

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi vrdes - vrdis

che ti te vrdet

che l l vrdes - vrdis

che l la vrdes - vrdis

che nn en vrdes - vrdis

che vitri vard

che lur i vrdes - vrdis

IMPERFETTO

che mi vardves - vards - vardsi

che ti te vardset

che l l vardves - vards

che l la vardves - vards

che nn en vardves - vards

che vitri vardsuf

che lur i vardves - vards

PASSATO

che mi bies vardt

che ti tbiet vardt

che l l bies vardt

che l l bies vardt

che nn (en) m bies vardt

che vitri bies vardt

che lur i bies vardt

TRAPASSATO

che mi s vardt

che ti tset vardt

che l lves vardt

che l lves vardt

che nn (en) mves vardt

che vitri uf vardt

che lur i ves vardt

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi varders - vardersi - varders - vardersi

ti te varderset - varderset

l l varders - varders

l la varders - varders

nn en varders - varders

vitri vardersuf - vardersuf

lur i varders - varders

PASSATO

mi ars vardt

ti tariset vardt

l lars vardt

l lars vardt

nn mars vardt

vitri arsuf vardt

lur i ars vardt

 

IMPERATIVO vrda (ti) - vardm-vardm (nn) - vard (vitri)

PARTICIPIO vardt (vardda-varddi)

 


Verbi regolari II gruppo ved

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi vdi

ti te vdet

l l vt

l la vt

nn en vt

vitri (*) ved - vid (CA)

lur i vt

IMPERFETTO

mi vedvi

ti te vedvet

l l vedva

l la vedva

nn en vedva

vitri veduf

lur i vedva

FUTURO

mi veder (CH) - veder (CA) (#)

ti te veder

l l veder

l la veder

nn en veder

vitri veder

lur i veder

PASSATO PROSSIMO

mi vedǜt ()

ti t vedǜt

l l vedǜt

l l vedǜt

nn (en) m vedǜt

vitri vedǜt

lur i vedǜt

TRAPASSATO PROSSIMO

mi vi vedǜt

ti tvet vedǜt

l lva vedǜt

l lva vedǜt

nn (en) mva vedǜt

vitri uf vedǜt

lur i va vedǜt

FUTURO ANTERIORE

mi ar vedǜt

ti tar vedǜt

l lar vedǜt

l lar vedǜt

nn (en) mar vedǜt

vitri ar vedǜt

lur i ar vedǜt

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi vdi - vdes

che ti te vdet

che l l vdi - vda

che l la vdi - vda

che nn en vdi - vda

che vitri ved (CH) - vid (CA)

che lur i vdi - vda

IMPERFETTO

che mi vedves - veds

che ti te vedset

che l l vedves - veds

che l la vedves - veds

che nn en vedves - veds

che vitri vedsuf

che lur i vedves - veds

PASSATO

che mi bies vedǜt

che ti tbiet vedǜt

che l l bies vedǜt

che l l bies vedǜt

che nn (en) m bies vedǜt

che vitri bies vedǜt

che lur i bies vedǜt

TRAPASSATO

che mi s vedǜt

che ti tset vedǜt

che l lves vedǜt

che l lves vedǜt

che nn (en) mves vedǜt

che vitri uf vedǜt

che lur i ves vedǜt

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi veders vedersi veders - vedersi

ti te vederset - vederset

l l veders - veders

l la veders - veders

nn en veders - veders

vitri vedersuf - vedersuf

lur i veders - veders

PASSATO

mi ars vedǜt

ti tarset vedǜt

l lars vedǜt

l lars vedǜt

nn mars vedǜt

vitri arsuf vedǜt

lur i ars vedǜt

 

IMPERATIVO vt (ti) - vedm-vedm (nn) - ved (vitri)

PARTICIPIO vedǜt (vedda-veddi) - vist (vsta-vsti)

 


Verbi regolari II gruppo scrf

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi scrvi

ti te scrvet

l l scrf

l la scrf

nn en scrf

vitri (*) scriv

lur i scrf

IMPERFETTO

mi scrivvi

ti te scrivvet

l l scrivva

l la scrivva

nn en scrivva

vitri scrivuf

lur i scrivva

FUTURO

mi scriver (CH) - scriver (CA) (#)

ti te scriver

l l scriver

l la scriver

nn en scriver

vitri scriver

lur i scriver

PASSATO PROSSIMO

mi scrit ()

ti t scrit

l l scrit

l l scrit

nn (en) m scrit

vitri scrit

lur i scrit

TRAPASSATO PROSSIMO

mi vi scrit

ti tvet scrit

l lva scrit

l lva scrit

nn (en) mva scrit

vitri uf scrit

lur i va scrit

FUTURO ANTERIORE

mi ar scrit

ti tar scrit

l lar scrit

l lar scrit

nn (en) mar scrit

vitri ar scrit

lur i ar scrit

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi scrvi - scrves

che ti te scrvet

che l l scrvi - scrva

che l la scrvi - scrva

che nn en scrvi - scrva

che vitri scriv

che lur i scrvi - scrva

IMPERFETTO

che mi scrivses - scrivs

che ti te scrivset

che l l scrivses - scrivs

che l la scrivses - scrivs

che nn en scrivses - scrivs

che vitri scrivsuf

che lur i scrivses - scrivs

PASSATO

che mi bies scrit

che ti tbiet scrit

che l l bies scrit

che l l bies scrit

che nn (en) m bies scrit

che vitri bies scrit

che lur i bies scrit

TRAPASSATO

che mi s scrit

che ti tset scrit

che l lves scrit

che l lves scrit

che nn (en) mves scrit

che vitri uf scrit

che lur i ves scrit

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi scrivers - scriverisi scrivers - scriveresi

ti te scriverset - scriverset

l l scrivers - scrivers

l la scrivers - scrivers

nn en scrivers - scrivers

vitri scriversuf/scriversuf

lur i scrivers - scrivers

PASSATO

mi ars scrit

ti tarset scrit

l lars scrit

l lars scrit

nn mars scrit

vitri arsuf scrit

lur i ars scrit

 

IMPERATIVO scrif (ti) - scrivm-scrivm (nn) - scriv (vitri)

PARTICIPIO scrit (scrta-scrti) - scrivǜt (scrivǜda-scrivǜdi)

 


Verbi regolari III gruppo fin

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi finsi

ti te finset

l l fins

l la fins

nn en fins

vitri (*) fin

lur i fins

IMPERFETTO

mi finvi

ti te finvet

l l finva

l la finva

nn en finva

vitri finuf

lur i finva

FUTURO

mi finir (CH) - finir (CA)

ti te finir

l l finir

l la finir

nn en finir

vitri finir

lur i finir

PASSATO PROSSIMO

mi fint ()

ti t fint

l l fint

l l fint

nn (en) m fint

vitri fint

lur i fint

TRAPASSATO PROSSIMO

mi vi fint

ti tvet fint

l lva fint

l lva fint

nn (en) mva fint

vitri uf fint

lur i va fint

FUTURO ANTERIORE

mi ar fint

ti tar fint

l lar fint

l lar fint

nn (en) mar fint

vitri ar fint

lur i ar fint

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi finsis

che ti te finset

che l l finsi - finsis

che l la finsi - finsis

che nn en finsi - finsis

che vitri finis

che lur i finsi - finsis

IMPERFETTO

che mi fins - finves

che ti te finset

che l l finves - fins

che l la finves - fins

che nn en finves - fins

che vitri finsuf

che lur i finves - fins

PASSATO

che mi bies fint

che ti tbiet fint

che l l bies fint

che l l bies fint

che nn (en) m bies fint

che vitri bies fint

che lur i bies fint

TRAPASSATO

che mi s fint

che ti tset fint

che l lves fint

che l lves fint

che nn (en) mves fint

che vitri uf fint

che lur i ves fint

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi finers finersi finirs - finirsi

ti te finirset - finirset

l l finers - finers

l la finers - finers

nn en finers - finers

vitri finirsuf

lur i finers - finers

PASSATO

mi ars fint

ti tariset fint

l lars fint

l lars fint

nn mars fint

vitri arsuf fint

lur i ars fint

 

IMPERATIVO fins (ti) - finm-finm (nn) - fin (vitri)

PARTICIPIO fint (finda-findi)

 

 

Verbi irregolari end

 

INDICATIVO

PRESENTE

mi ndu

ti te nd

l l va

l la va

nn en va

vitri (*) ndi

lur i va

IMPERFETTO

mi vvi

ti te ndvet

l l vva

l la vva

nn en vva

vitri nduf

lur i vva

FUTURO

mi ndru (CH) - ndr (CA) (#)

ti te nder

l l var

l la var

nn en var

vitri ndr

lur i var

PASSATO PROSSIMO

mi su ndac ()

ti ts ndac

l l ndac

l l ndacia

nn (en) s ndac

vitri si ndac

lur i ndac

TRAPASSATO PROSSIMO

mi sri ndac

ti te sret ndac

l lra ndac

l lra ndacia

nn en sra ndac

vitri sruf ndac

lur i ra ndac

FUTURO ANTERIORE

mi sar ndac

ti te sar ndac

l l sar ndac

l la sar ndcia

nn en sar ndac

vitri sar ndac

lur i sar ndac

 

CONGIUNTIVO

PRESENTE

che mi vghi - vghis

che ti te vghet

che l l vghi - vghis

che l la vghi - vghis

che nn en vghis - vghi

che vitri ndi

che lur i vghis - vghi

IMPERFETTO

che mi ndsi

che ti te ndset

che l l vas

che l la vas

che nn en vas

che vitri ndsuf

che lur i vas

PASSATO

che mi ses ndac

che ti te set ndac

che l l ses ndac

che l la ses ndacia

che nn en ses ndac

che vitri suf ndac

che lur i ses ndac

TRAPASSATO

che mi fds ndac

che ti te fdset ndac

che l l fds ndac

che l la fds ndacia

che nn en fds ndac

che vitri fdsuf ndac

che lur i fds ndac

 

CONDIZIONALE

PRESENTE

mi ndrs ndrsi - ndris - ndrsi - vars - varsi

ti te ndrset ndrset - varset

l l vars

l la vars

nn en vars

vitri varsuf

lur i vars

PASSATO

mi sars ndac

ti te sarset ndac

l l sars ndac

l la sars ndacia

nn en sars ndac

vitri sarsuf ndac

lur i sars ndac

 

IMPERATIVO van (ti) - ndm (nn) - ndi (vitri)

PARTICIPIO ndac (ndcia-ndci).

 

 

(#) Le indicazioni CH e CA si riferiscono a forme presenti esclusivamente nella parlata di Chiuro e Castionetto

(*) stata usata nella tabella la variante di Chiuro; a Castionetto vtri.

() Nelle forme composte usata una sola delle possibili varianti dellausiliare

.